Facchino di 22 anni muore sul lavoro a Bologna

Un operaio di 22 anni originario della Guinea Bissau è morto in un incidente sul lavoro avvenuto intorno all’una della scorsa notte all’Interporto di Bologna,

Il giovane si chiamava Yaya Yafa e abitava a Ferrara. Era un facchino e, a quanto si è appreso, lavorava da appena tre giorni per la ditta di trasporti Metra, tramite un contratto con un’agenzia interinale, in un magazzino del corriere Sda.

Durante le operazioni di carico-scarico merci, è rimasto schiacciato fra la ribalta del magazzino e il camion che aveva parcheggiato a ridosso Il 22enne ha riportato lo sfondamento del torace e sarebbe morto sul colpo. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Molinella e il personale della medicina del Lavoro.

A seguito della tragedia le sigle di settore dei sindacati confederali hanno proclamato due ore di sciopero dalle 13 alle 15 in Sda nel consorzio Metra, nella Cooperativa Dedalog e delle agenzie di somministrazione che operano in Interporto. Stessa decisione anche per i Si Cobas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *