A Forlì una cassetta delle lettere per ricordare Sara Pedri

E’ il parco urbano di Forlì ad ospitare una cassetta della posta speciale dove chi lo vorrà nei prossimi giorni potrà depositare un biglietto con un pensiero dedicato a Sara Pedri, la ginecologa scomparsa a marzo 2021 in Trentino. La famiglia l’ha fatta installare nell’aiuola dove è piantato un albero in memoria del medico. A realizzare la cassetta il Laboratorio Creativo Sperimentale ‘Casine’ di Cesena, della Fondazione En.A.I.P Forlì-Cesena, che si occupa di formazione e orientamento professionale per persone svantaggiate e disabili.

“Chiunque passerà di qui, in questi giorni fino al 23 giugno, potrà lasciare un pensiero scritto per Sara”, spiega la sorella Emanuela. “Un gesto di speranza e di conforto per noi e anche per chi scrive”. “Abbiamo pensato a una cassetta per la posta perché Sara adorava le sorprese, i giochi, le piaceva essere stupita”.

Il 23 giugno Pedri avrebbe compiuto 33 anni. Quel giorno, alle 8 di mattina, sarà celebrata una messa perlei presso la Parrocchia Santa Ausiliatrice di Cava, a Forlì. Dalle 17 in poi, la famiglia  invita tutta la cittadinanza a riunirsi attorno all’albero dedicato a Sara, al Parco urbano e a lasciare, per chi non lo avesse già fatto, un pensiero scritto per la giovane ginecologa scomparsa. Le lettere verranno aperte dai familiari o il 23 in serata o nei giorni successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.