Addestra il canecon un collare elettrico, condannato

Condannato a pagare 1.500 euro perché addestrava il suo cane con un collare elettrico fornito di telecomando a distanza. Protagonista della vicenda un modenese che era stato denunciato dai carabinieri forestali.

I militari avevano assistito all’addestramento dell’animale, verificando che gli elettrodi del collare erano privi di tappi di copertura e quindi a diretto contatto con la pelle del cane.

Il dispositivo, di libera vendita, è stato confiscato e distrutto I carabinieri sottolineano che la condotta vietata non è la semplice apposizione sull’animale del collare elettrico, ma il suo effettivo utilizzo nella misura in cui gli provochi gravi sofferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *