Alluvione: 6mila interventi urgenti per 2 miliardi

Alla luce dell’alluvione che si è abbattuta lo scorso mese sull’Emilia-Romagna, sono 5.885 interventi di somma urgenza da effettuare sul territorio, i cui costi sono stati stimati in oltre 1,8 miliardi.

In particolare 516 milioni sono già stati investiti per 972 lavori effettuati e 1.912 in corso d’opera.

A tracciare il bilancio dei primi interventi è la vice presidente della Regione Emilia-Romagna con delega alla Protezione civile, Irene Priolo che invita l’Esecutivo ad agire rapidamente a sostegno delle popolazioni colpite dal maltempo.
“Noi dobbiamo correre e spero che il Governo convochi rapidamente un tavolo di confronto – ha osservato ad un incontro in Regione – : rispetto ai dati che abbiamo illustrato, spero che si inizi a pensare non se sono veritieri ma a come trovare le risorse, perché i dati sono veritieri, ma dobbiamo costruire insieme il percorso” per individuare i fondo necessari alla ricostruzione.
“Sono preoccupata”, ha sottolineato Priolo, ribadendo che sarà cura della Regione Emilia-Romagna presentare “in anticipo rispetto ai 90 giorni previsti dalla prima ordinanza” sull’ondata di maltempo dei primi giorni di maggio, che ha causato l’esondazione di 14 fiumi, a cui è seguita quella di metà maggio che ha coinvolto altri 31 fiumi, “ma – ha aggiunto – il quadro con la ricognizione puntuale esiste già. Quando presentiamo dei dati lo facciamo perché abbiamo un riscontro dei numeri – ha aggiunto – . I Comuni quando hanno fatto il conteggio dei danni lo hanno fatto tenendo conto dei preziari, in modo da restituire alla Regione un dato coerente”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *