Anche il Triathlon prende casa in Emilia Romagna

Emilia-Romagna sempre più territorio di riferimento a livello nazionale per la pratica del triathlon, la disciplina ad alto tasso di spettacolarità e agonismo che combina insieme nuoto, ciclismo e corsa.

A partire dai Campionati italiani che si svolgeranno nel cuore della Riviera, a Cervia (Ra), nel prossimo fine settimana: l’1 e il 2 ottobre.

Un appuntamento reso possibile dall’ accordo tra Regione e Federazione nazionale Triathlon che è stato presentato oggi a Bologna dal presidente Stefano Bonaccini e dal presidente federale, Riccardo Giubilei.

Un’intesa di durata triennale che permetterà di sostenere l’organizzazione di eventi di prestigio sul territorio emiliano-romagnolo, promuovendo ulteriormente la pratica di questo sport, che ha visto una crescita di tesserati e praticanti di oltre il 12% negli ultimi due anni.

Una disciplina che ha saputo distinguersi nella ripartenza dopo gli anni più duri della pandemia. E capace di sviluppare al meglio il connubio sport-turismo-ambiente, come dimostra anche l’esperienza di Ironman Italy Emilia-Romagna, appuntamento internazionale ormai di casa in Emilia-Romagna, ancora una volta a Cervia.

“Con questo accordo la Regione prosegue il proprio impegno per lo sport, tutti gli sport- ha spiegato il presidente Bonaccini-. E l’accordo con la Federazione italiana triathlon, una disciplina sempre più seguita, ci permette di fare un ulteriore salto di qualità in questa direzione con due appuntamenti di grande richiamo che vedranno protagoniste le città di Cervia e di Imola, con il suo splendido autodromo. Un impegno, il nostro, sullo sport, da quello agonistico a quello di base, davvero a tutto campo: dal sostegno alla pratica motoria al piano per la riqualificazione dell’impiantistica sportiva insieme ai Comuni, fino all’organizzazione di grandi eventi di rilievo nazionale e internazionale che rappresentano un importante fattore di valorizzazione dei territori e di traino anche sul piano turistico”.

“È per me una grande soddisfazione sottoscrivere un accordo pluriennale con una Regione all’avanguardia e tra le più strutturate su questi temi e che da molti anni investe in eventi sportivi di grande qualità – ha detto il presidente Giubilei-. Sono felice di poter ringraziare, attraverso il presidente Stefano Bonaccini tutti coloro che hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo. Chiudiamo il cerchio con l’assegnazione, da parte del Governo, dei fondi del PNRR per la realizzazione a Cesena del Centro Federale del Triathlon, in virtù di un’intesa tra il Comune, la Regione e la Federazione e che sarà a disposizione anche della comunità locale. Uno dei punti cardine che avevamo individuato all’inizio del nostro mandato ed in poco più di anno siamo in grado di vedere avviato il percorso che porterà alla sua concretizzazione. “

Alla presentazione hanno partecipato il capo della segreteria politica della Presidenza della Regione, Giammaria Manghi, e Sharon Spimi, atleta Elite della Nazionale di Triathlon.

Il triathlon trova dunque casa in Emilia-Romagna. Proprio la città in provincia di Ravenna ospiterà, al Fantini Club, l’1-2 ottobre, i Campionati italiani di Triathlon Sprint Assoluto individuale, U23 Triathlon sprint, Age Group, staffetta 2+2, Coppa Crono TT. Oltre 1.200 gli iscritti.

Con il presidente Bonaccini che premierà i vincitori domenica 2 ottobre alle ore 16.

La manifestazione si svolgerà a Cervia anche nel 2023 e nel 2024 e segue i Campionati Italiani di Duathlon Sprint Assoluti e U23, Staffetta Mixed Relay, che hanno avuto luogo il 22 e il 23 marzo a Imola presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Anche questi destinati a replicare nella stessa sede per i prossimi due anni.

Due competizioni che arricchiscono ulteriormente il calendario di eventi della Sport Valley emiliano-romagnola.

A Cesena il primo Centro federale del Triathlon

Un impegno quello per il rafforzamento della pratica del triathlon in Emilia-Romagna che coinvolge un intero territorio. Come dimostra il fatto che sorgerà a Cesena – nell’area del polo sportivo dell’Ippodromo – il primo Centro federale del triathlon, un progetto frutto della collaborazione tra la Federazione italiana, il Comune romagnolo e la Regione, sostenuto da un finanziamento di 4 milioni di euro, provenienti dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Quello presentato oggi con la Federazione italiana Triathlon è uno degli accordi pluriennali firmati in questo 2022 dalla Regione con alcune delle principali federazioni sportive nazionali: le Federazioni nazionali di Pallavolo, Ginnastica, Giuoco Handball, Calcio a Cinque, Sport Sordi.

Un panorama di intese per programmare al meglio e sostenere la realizzazione di eventi che rappresentano un’importante occasione di promozione e sviluppo per il territorio, oltre che di incentivo della pratica sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *