Basket: domani sera alle 19 gara 3 di semifinale tra Virtus e Brindisi con il pubblico

Tornano i tifosi domani sera in gara 3 di semifinale scudetto tra Virtus Segafredo ed Happycasa Brindisi alle 19 alla Segafredo Arena. Sarà un’emozione un po’ per tutti, ma gli uomini di Djordjevic non vogliono farsi trovare impreparati e vogliono chiudere subito la serie. Sentiamo il coach bianconero alla vigilia.”“È passato tanto dall’ultima partita. Siamo consapevoli che Brindisi saprà reagire, sono una grande squadra e hanno fatto un campionato straordinario. Dobbiamo essere pronti, imporre il nostro gioco ed essere determinati. Tutto il nostro focus è su questa partita, per cercare di chiudere la serie, sfruttando quello che di buono abbiamo fatto a Brindisi. Parlando dei singoli, Weems è rientrato ed è tornato alla normalità, Ricci ha preso una botta alla caviglia tre giorni fa anche se lo conosco, è il capitano e non gli manca il coraggio. Quindi contiamo di avere tutti a disposizione. Continuano a lavorare sulla durezza, aspetto che deve contraddistinguere i nostri playoff. Spero che i tifosi ci diano la giusta carica, senza pensare che ora sia facile vincere e chiudere la serie.

Personalmente avrei avuto piacere di continuare con il normale ritmo playoff. Questa però è solo teoria, sono pensieri personali. Ovviamente il momento poteva essere sfruttato ma spero di continuare lo stesso su questa linea. Ho letto che i giocatori hanno detto che si sono guardati negli occhi in spogliatoio, in realtà l’allenatore li ha guardati negli occhi in quel momento preciso e loro hanno capito. Tutta la squadra ha capito l’importanza della difesa a questi livelli, lo stanno dimostrando tutti e continuiamo a lavorare in quella direzione. Uno dei nostri obiettivi era l’EuroCup, come anche lo scorso anno. La mancata esperienza dello scorso anno ci ha tolto qualcosa anche nell’ottica di questa stagione. Siamo tutti delusi e responsabili, io per primo, per il risultato non raggiunto. La resilienza distingue i campioni dalle meteore del “avremmo potuto farlo”. Ecco, per questi playoff io spero ci sia questo orgoglio da parte di tutti noi di dimostrare di che pasta siamo fatti e domani abbiamo un’altra possibilità di confermare ciò”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *