Basket: presentato il campionato. Si punta al 100% delle presenze dei tifosi nei palazzetti

E’ stata una conferenza stampa lampo quella che si è svolta questa mattina all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno per la presentazione del campionato di serie A di basket che partirà dal prossimo fine settimana. Solo tre le squadre presenti, Virtus e Fortitudo Bologna e Venezia. Due, invece, gli interventi, quello del presidente della Federbasket Gianni Petrucci e il padrone di casa il presidente della Lega Umberto Candini.

Per entrambi l’obiettivo è stato quello di denunciare ancora una volta la dicotomia tra tra l’Italia e gli altri paesi europei, nella gran parte dei quali l’accesso con il Green Pass garantisce il 100% degli ingressi. A dar man forte alla richiesta al Governo anche il presidente della Lega volley Massimo Righi, di ritorno dal trionfo di Katowice agli Europei, dove, ovviamente, l’apertura ai palazzetti er aal 100% della capienza.

“Avete organizzato una bella manifestazione – ha introdotto Petrucci, subito scappato per impegni istituzionali, parlando della finale giocata martedì sera di Supercoppa – e si parte con il piede giusto. È l’anno del centenario della Federazione ed è giusto cominciarlo nel modo migliore. Le Federazioni non sono tutte uguali, la nostra è molto importante. Mi sono scontrato anche con la Vezzali su questo argomento, la quale sosteneva, invece, dell’uguaglianza di tutte. Ma anche per il CIO ci sono differenze e la nostra è tra quelle più considerate. nonostante questo ci sono ancora tante difficoltà. I successi dell’estate stanno coprendo molti problemi. Ci dicono che non si può andare avanti così. Mi chiedo perchè a Katowice, per gli europei di pallavolo erano tutti ammassati. E non è successo niente. Fino a quando non si arriverà al 100% della capienza degli impianti sarà una sconfitta per tutti. Non siamo contenti per il 50% che sembra potranno concederci. Qualcuno addirittura ringrazia il governo. Ma di cosa? Gli errori in questa fase sono stati tanti. Ad esempio tutti i contributi a fondo perduto a ragazzi che prima prendevano cinquanta euro e poi 800, a cosa sono serviti? Ci chiediamo perchè alle nostre richieste il Cts dice sempre no. Per noi dovrebbe essere il campionato della ripartenza ma non mi sembra. La Lega sta alzando la voce perché non se ne può piu.”

Un discorso accorato, anche pensando alle 2200 persone che hanno partecipato alla finale di Supercoppa, addirittura inferiore al 35% della capienza massima prevista. E ripreso dal numero uno della Lega Basket Umberto Gandini: “Ringrazio Petrucci e tutti gli sponsor per la loro partecipazione e per il contributo al prossimo campionato. Dobbiamo essere rilevanti e influenti nello sport italiano. I 2200 spettatori di ieri non ci hanno entusiasmato. La colpa è del messaggio del governo che nonostante il green pass mette limitazioni. Leggendo i giornali oggi, sembra impossibile che il governo e cts non amplino la percentuale degli spettatori. Nello stesso momento vogliamo capire perché impianti come questi dalle enormi dimensioni, possano avere pubblico solo al 50% della capienza quando in altri luoghi è concesso all’80%. Sinceramente non lo capisco. Tutto lo sport indoor è schierato su questa linea e speriamo di ottenere presto le nostre richieste”. Grazie anche ad alcuni video della stagione scorsa e alle immagini del nuovo sito internet, Gandini ha poi illustrato le novità della stagione: “Dal punto di vista sportivo abbiamo tanti nuovi campioni, due piazze importanti come Tortona e Napoli che si sono impegnate e hanno portato altre piazze che si devono salvare, ad aumentare la qualità delle squadre. In tutto il campionato sono arrivati giocatori di altissimo livello e speriamo che chi arriva lo faccia come destinazione e non siano solo di passaggio. Oggi è partito il nuovo sito e abbiamo lanciato la nuova App della Lega.Le Società mi hanno dato come obiettivo ampliare la base di riferimento specie tra i giovani e la nuova App ha proprio questo obiettivo. All’interno di questa operazione miglioreremo il nostro sito, con molti dati in più, e lo gestiremo direttamente”. Poi l’annuncio per la location della coppa Italia di questa stagione: “Ieri abbiamo concluso il primo evento della stagione, la prossimo saranno le final eight di coppa Italia che saranno ancora a Pesaro dal 16 al 20 febbraio 2022 e saranno giocate tra le prime otto del campionato. Il venerdì , giorno di sosta della competizione, penseremo a qualcosa per i nostri giovani e altre novità che stiamo predisponendo”. Tornando al campionato una bella e nuova vetrina: “Il campionato che sta partendo per la prima volta sarà trasmesso negli Stati Uniti via streaming.Infine spero che la stagione a porte chiuse sia solo un brutto ricordo, non vogliamo arretrare di un millimetro sulle nostre richieste e la nostra battaglia continuerà fino a che non arriveremo all’apertura del 100% di presenze nei palazzetti “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.