Basket: se la Virtus va con Treviso, c’è trepida attesa per Fortitudo-Cantù

Tutto facile per la Virtus nel recupero con Treviso che chiude 97-68. E così recupera dopo le tres confitte di fila. La De Longhi rimane fin da subito lontana nel punteggio e Djordjevic può far riposare molto i suoi giocatori di punta. 51-32 all’intervallo. Il più prolifico è Gamble con 16 punti, alla fine 30-11 gli assist, con il solo Teodosic a segnare virgola, tutti gli altri, anche Nikolic nel finale, a segno. Ora 19 giorni di riposo, poi ultima giornata con Trento, ma sarà soprattutto preparazione per i play off.

La Bologna Fortitudo, invece, è in fibrillazione in attesa dell’incontro di domenica alle 20.30 con Cantù. E’ la penultima di campionato ma vale un 80% di permanenza in serie A. I biancoblù hanno 18 punti contro i 16 di Cantù, ultima in classifica. Una sola scenderà in A2 e nel caso di vittoria della Fortitudo c’è la certezza matematica della permanenza, in caso contrario tutto si deciderebbe la domenica successiva con Cantù che attende Sassari. Inguaiata nei bassi fondi della classifica ci sarebbe anche Brescia che ha gli stessi punti della Fortitudo, domenica va a Cremona che sta lottando per l’ingtesso nei play off e la settimana successiva incontra Pesaro.

In partite come queste ci si dimentica di tutto ciò che è successo, dei problemi fisici, di quelli di una stagione difficile da capire. C’è solo un obiettivo, che è quello di tutti. E solo a quello società, staff tecnico, squadra e tifosi devono pensare. A tutto il resto si penserà da lunedì in caso di vittoria o dal 3 maggio, se sarà necessari anche l’ultima partita di campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *