Bloccato al Marconi con 630 confezioni di farmaci e cosmetici irregolari

Era arrivato all’aeroporto Marconi di Bologna a bordo di un volo proveniente dal suo paese di origine, il Ghana, e all’interno dei suoi bagagli chiuse dentro a dei semplici sacchetti di plastica aveva 630 confezioni fra antibiotici, anti infiammatori, cortisonici e creme cosmetiche. Tutto materiale giudicato non sicuro perché sprovvisto delle certificazioni medico sanitarie e delle autorizzazioni ministeriali necessarie ad entrare in Italia.

Protagonista della vicenda un uomo di 42 anni bloccato durante alcuni controlli allo scalo bolognese dai militari della Guardia di Finanza e dal personale dell’agenzia delle dogane. Le medicine e i cosmetici sono stati sequestrati e l’uomo è stato denunciato alla procura di Bologna. Rischia dai sei mesi ai due anni di reclusione e una multa dai 103 ai 1.000 euro.

Con ogni probabilità i prodotti erano destinati al mercato illegale, mentre non è chiaro se avessero come destinazione finale il nostro Paese. La Guardia di Finanza ribadisce la pericolosità di questo tipo di prodotti illegali che a fronte di un minor costo spesso si rivelano pericolosi e nocivi per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *