Bologna: a Casteldebole sono tornati in gruppo Viola e Bonifazi

Il Bologna è tornato ad allenarsi a Casteldebole in vista dell’incontro di domenica alle 15 al Dall’Ara con il Venezia. Dopo aver recuperato oltre 9000 abbonati dei circa 15.000 di due stagioni fa, ha tutta la volontà di continuare un campionato che dopo un terzo delle partite è decisamente positivo. E con le prossime due avversarie, Venezia e Spezia, certamente abbordabili, è chiaro che la classifica potrebbe sorridere ancora di più. Mihajlovic deve fare a meno di De Silvestri per altre tre settimane, così come di Bonifazi che è tornato a lavorare sul campo ma dovrebbe tornare solo con lo Spezia, mentre lavorando in gruppo un posto tra i convocati potrebbe averlo il neo arrivato Viola. Discorso a parte merita Jerdi Schouten che è tornato in Olanda per farsi curare da suoi medici di fiducia ma sembra che fino a dopo la sosta natalizia non si farà più rivedere a Casteldebole. Un po’ come successe con Dijks. Non fidandosi completamente dei medici dell’Isokinetic ha preferito tornare in patria, perdendo quasi due stagioni. Il nodo è che gli esami strumentali indicano che non ci sono problematiche di sorta ma il giocatore avverte dolore e dunque quale possa essere la soluzione forse nessuno lo sa. Anche se il Bologna vorrebbe sapere se poter contare su di lui nella seconda parte del campionato o pensare di tornare sul mercato.

Intanto aspetta tutti i nazionali. Svanberg ha giocato domenica ed è già tornato, ieri Arnautovic i gol con la Moldavia, Skov Olsen e Theate. Da domani saranno nuovamente abili e arruolati a Casteldebole. Altri torneranno giovedi, come Musa Barrow, impegnato oggi in amichevole con il suo Gambia contro la Nuova Zelanda. Domani notte giocheranno gli ultimi due, Dominguez con l’Argentina e Medel con il Cile. Il Pitbull, dopo il problema alla caviglia sembra stia bene e dunque sarà in campo contro l’Ecuador. Tornerà solo venerdì e le sue condizioni saranno valutate all’arrivo. Se dovesse avere qualche problema è pronto Binks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *