Bologna: a tre giorni dal via del campionato la squadra è ancora un cantiere aperto

Mancano solo tre giorni al debutto del Bologna in campionato, domenica alle 18.30 al Dall’Ara con la Salernitana e ci sono ancora molti dubbi.

Dopo la disfatta con la Ternana in coppa Italia, infatti, Mihajlovic ha già finito gli alibi e deve far dimenticare in fretta i cinque gol subiti da una squadra appena salita dalla C alla serie B.

Ha ritrovato De Silvestri sulla destra, mentre sulla sinistra Hickey ha appena ricominciato a giocare le partitelle in famiglie, Dijks si allena a parte e dunque per domenica sera rimane disponibile Mbaye, che in coppa Italia ha però combinato solo disastri, così come il giovane Annan.

Ecco che è stato provato in difesa Gary Medel, inserito in estate nell’undici titolare tra i migliori della coppa America proprio come centrale, ma in una difesa a quattro con l’esclusione di Soumaoro.

In coppa Italia il cileno si era inserito tra il francese e Bonifazi, dando sostanza al reparto, ed è una soluzione possibile, considerando l’arretramento di De Silvestri in fase difensiva. Se così fosse Schouten e uno tra Svanberg e Dominguez sarebbero a centrocampo, con orsolini, Soriano e Barrow dietro ad Arnautovic.

Proprio il cileno sembra ora la soluzione migliore, in attesa di capire cosa ne sarà di Tomiyasu, che torna proprio ora a Casteldebole,e la cui permanenza o meno potrebbe far decidere i capi rossoblù se mantenere aperto il mercato, oppure chiuderlo con il giapponese impegnato a sinistra nelle prossime partite fino al completo recupero di Dijks e Hickey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *