Bologna, avvocato sospeso per un anno dalla professione

Sospeso dall’esercizio della professione per un anno e condannato al pagamento delle spese processuali. A deciderlo è stata la corte di cassazione lo scorso 3 maggio. Ora la guardia di finanza ha eseguito l’ordinanza di interdizione nei confronti di un avvocato del foro di Bologna.

Il professionista era stato denunciato per favoreggiamento personale e infedele patrocinio nel 2020. In particolare l’accusa era quella di aver agevolato la fuga all’estero di almeno due narcotrafficanti di una banda, fra cui il capo dell’organizzazione, svelando loro che erano destinatari di un provvedimento di custodia cautelare in carcere senza essere il loro difensore, cosa che invece l’uomo aveva dichiarato al magistrato inquirente.

In realtà il professionista era semplicemente l’avvocato di uno solo degli altri arrestati. Dopo che le intercettazioni telefoniche avevano svelato il suo comportamento, l’uomo era stato raggiunto dal provvedimento di sospensione poi annullato dal Tribunale del Riesame e divenuto nuovamente esecutivo il 22 giugno dello scorso anno a seguito dell’opposizione da parte dell’Autorità Giudiziaria felsinea.

L’avvocato ha poi presentato ricorso alla Cassazione che ha definitivamente confermato la sospensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *