Bologna: da domani al 9 gennaio mascherina obbligatoria anche all’aperto in centro e no a manifestazioni

La mascherina torna ad essere obbligatoria anche all’aperto in centro storico a Bologna da domani e sino al 9 gennaio. A sancirlo un’ordinanza firmata questa mattina dal sindaco Matteo Lepore.

La decisione era stata condivisa ieri con il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica alla luce della nuova crescita della diffusione del virus. Si è valutato inoltre che dai prossimi giorni e fino alla fine delle festività natalizie il centro storico vedrà un afflusso notevole di persone e che le caratteristiche dei luoghi e le circostanze di fatto non consentiranno di garantire in modo continuativo il distanziamento sociale.

In base all’ordinanza non hanno l’obbligo di indossare la mascherina:
i bambini di età inferiore ai sei anni,
le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo
coloro che stanno svolgendo attività sportiva.

La violazione della disposizione comporta una sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro.

Per gli stessi motivi della mascherina, sempre da domani fino al 9 gennaio, il centro storico sarà “interdetto allo svolgimento di pubbliche manifestazioni”. La disposizione è sancita da una direttiva del Prefetto di Bologna Francesca Ferrandino arrivata  dopo la riunione del comitato di ieri.

Nella direttiva emessa dalla Prefettura felsinea non sono contemplate iniziative connesse alle festività natalizie; alle funzioni, cerimonie e pratiche religiose, nonché alle iniziative direttamente attinenti alle finalità di culto o promosse dagli organismi associativi delle comunità religiose; agli eventi, manifestazioni, cerimonie e celebrazioni organizzate o co-organizzate da enti pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *