Bologna: doppio vertice a Casteldebole. Sinisa rimane a Bologna

Dopo due ore di vertice tra la dirigenza del Bologna e Sinisa Mihajlovic è arrivata la fumata bianca. Il tecnico serbo rimarrà a Bologna per i due prossimi anni come da contratto. Si era preso dieci giorni di riflessione, magari per verificare il liberarsi di panchine che avrebbero potuto garantirgli le coppe o comunque un campionato nel quale poter puntare a posizioni di classifica più importanti. In realtà, forse complice anche un finale di stagione non certo positivo, non è arrivata nessuna chiamata e dunque per la prima volta nella sua carriera da allenatore comincerà la quarta stagione sulla stessa panchina. Il tentennamento di questi giorni non è piaciuto ai tifosi, che lo hanno accusato di vedere Bologna solo come un ripiego. Fino all’incontro chiarificatore di questa mattina, durante il quale sono state poste le basi per il ritiro di Pinzolo di metà luglio e quelle per un mercato estivo che deve prima di tutto sostituire tre giocatori importanti che hanno lasciato nei giorni scorsi Bologna: Palacio, Danilo e Da Costa, i primi due titolari della squadra di questa stagione, il terzo uno dei pilastri dello spogliatoio. Nel pomeriggio nuovo incontro per continuare a delineare le linee della prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *