Bologna: ecco i bus che cambiano orario causa pandemia

La curva pandemica ancora in ascesa determina una riduzione della mobilità complessiva a causa di contagi, quarantene, isolamenti ed una maggiore quota di lavoro da remoto. In questo contesto, in cui anche le assenze tra il personale viaggiante non fanno eccezione, registrando un tendenziale aumento, si rende necessaria una riorganizzazione temporanea dei servizi di trasporto pubblico.

Alle rimodulazioni già stabilite e comunicate di quattro linee urbane del bacino di Bologna (14, 20, 25 e 27), il tavolo di programmazione che vede impegnati Tper, l’Amministrazione Comunale di Bologna e l’agenzia metropolitana per la mobilità SRM ha previsto variazioni delle frequenze anche per le linee 11, 15, 18, 19, 21, 30, 32, 33, 35 e 36, sempre a decorrere da lunedì 17 gennaio.

Nessuna soppressione di servizi, ma solo un lieve diradamento delle frequenze abituali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.