Bologna: iniziato il ritiro di Pinzolo, 30 i convocati

Tra sorrisi, pacche sulle spalle e un allenamento mattutino al centro tecnico di Casteldebole, è partita ufficialmente nel pomeriggio la stagione 2021/22 per il Bologna con la partenza in pullman per il ritiro di Pinzolo, dove i rossoblù rimarranno fino a sabato 24 luglio. Due le amichevoli in programma, la prima il 18 con la Bagnolese, squadra di serie D, quindi il giorno di chiusura con la Feralpi Salò che milita in serie C.

Mihajlovic ha portato in altura 30 giocatori, con molti giovani e qualche giocatore, come Denswil, difficilmente faranno parte del progetto per la prossima stagione. Mancano i diversi nazionali che hanno partecipato al campionato Europeo, oltre a Medel e Dominguez che hanno partecipato alla coppa America.

Da ieri il tecnico ha dovuto fare a meno pure di Musa Barrow, positivo al Covid al rientro dal Gambia, mente si attendono novità dal mercato.

Parteciperà alle Olimpiadi il difensore giapponese Takehyro Tomiyasu, ma potrebbe spostarsi direttamente al Tottenham che sembra disposto a versare nelle casse del Bologna i venti milioni richiesti per il giocatore. Al suo posto il pole ci sono il giocatore del Torino Lyanco, che a Bologna ha lasciato un ottimo ricordo due stagioni fa, ma pure Benatia, che però chiede due milioni all’anno di ingaggio.

Da mesi la squadra rossoblù è sull’attaccante austriaco Marko Arnautovice che dovrebbe sostituire Palacio dopo quattro stagioni. La soluzione sembra vicina, tanto che Mihajlovic lo aspetta al ritiro estivo. Per il 32enne che viene da due stagioni allo Shangai Shenua in Cina, un contratto di tre stagioni da 2,7 milioni all’anno.

Tra le novità in maglia rossoblù il difensore Kevin Bonifazi arrivato per sostituire Danilo, così come il giovane attaccante olandese ex Benfica e Feyenoord, Sidney Van Hooijdonk, dopo che lo stesso si è svincolato dal NAC Breda .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *