Bologna: confisca da 600.000 euro a pregiudicato

E’ diventata definitivamente di proprietà dello stato una villa di pregio riconducibile ad sessantacinquenne originario di Sassari con numerosi precedenti per spaccio di droga, sfruttamento della prostituzione e detenzione di armi comuni da sparo.

La Guardia di Finanza di Bologna ha proceduto su ordine del tribunale alla confisca del bene ai danni dell’uomo.

Il provvedimento del tribunale è arrivato a seguito di una sentenza di condanna, ora definitiva, per traffico di sostanze stupefacenti, realizzato sul territorio di Bologna in concorso con altri pluripregiudicati.

L’uomo era sotto la lente degli investigatori già da diverso tempo. Indagini del 2017 della Squadra Mobile della Polizia di Bologna, avevano già condotto alla confisca di un’autovettura di lusso, di un motociclo e di diversi conti correnti bancari.

Il successivo monitoraggio effettuato dalla Guardia di Finanza in base al codice antimafia ha fatto emergere, grazie anche ai riscontri avuti attraverso l’utilizzo delle numerose banche dati in uso alle Fiamme Gialle, una marcata sproporzione tra le fonti di reddito lecite di cui l’uomo disponeva ufficialmente e l’acquisto della villa.

La sproporzione è apparsa ancora più evidente trattandosi di una persona disoccupata e titolare di un trattamento previdenziale di valore modesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *