Bologna: Matteo Lepore vince le primarie

Alla fine ha vinto lui 60 a 40. Matteo Lepore da ieri sera è il candidato sindaco del centrosinistra a Bologna. Iscritto al Pd, 41 anni  assessore per dieci anni della giunta Merola, attualmente titolare della cultura, Lepore ha vinto le primarie del centrosinistra contro Isabella Conti, sindaco di San Lazzaro,di Italia Viva candidata indipendente. Una battaglia durata alcuni mesi fatta di incontri, qualche scontro e molti racconti sulla bologna del futuro. Entrambi i candidati hanno combattuto fino all’ultimo andando in giro tra i quartiieri, le strade e le aziende per raccontare la loro idea della città. Si sono sfidati sorridendo quasi sempre in una lotta lunga e appassionata.

Da oggi a Matteo Lepore toccherà guidare la coalizione di centrosinistra, con l’appoggio, a questo punto, già al primo turno del Movimento 5 Stelle, visto che, pur non partecipando alle primarie, aveva annunciato di essere pronto a sostenere Lepore.

Anche il risultato dell’affluenza alle urne, che alla fine si è attestata ben oltre i 20mila voti ha soddisfatto il centrosinistra bolognese. I timori sull’affluenza sono stati fugati fin dalle prime ore della mattina quando gli elettori si sono messi in fila nei 43 seggi allestiti in città. Code ordinate, composte che lanciavano un messaggio chiaro, cioè la voglia di esprimere la propria opinione.

Ora si attende ottobre, vera sfida per le amministrative in città. Isabella Conti, che porta con sé un bagaglio di voti importante, non scomparirà. Matteo Lepore è dunque pronto a dare filo da torcere agli avversari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *