Bologna: maxi operazione contro la prostituzione

Giovani ragazze albanesi costrette a prostituirsi nel Bolognese, tra la via Emilia, Anzola, Valsamoggia e appartamenti del centro di Bologna. E’ il giro scoperto dalla Polizia di Stato che ha eseguito 11 misure cautelari personali per tentato sequestro di persona, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, violenza sessuale e stalking.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Bologna sono durate oltre un anno. Destinatari della misura sono cittadini albanesi e italiani. Tre appartamenti del centro cittadino sono stati sottoposti a sequestro preventivo. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *