Bologna non dimentica la strage del 2 Agosto 1980

“Bologna non dimentica” si legge sullo striscione che apre il corteo che questa mattina alle 9.15 è partito da piazza Nettuno verso piazza Medaglie d’oro, in occasione del 41° anniversario della Strage alla stazione di Bologna. Famigliari delle vittime, cittadini e istituzioni hanno sfilato in memoria delle 85 vite spezzate e dei 200 feriti, vittime della bomba che ha segnato una delle pagine più tragiche della storia italiana. “La polvere che rivestiva i corpi martoriati, quella polvere che troppo a lungo ha coperti molteplici responsabilità oggi quella polvere si sta diradando e lascia nuovi contorni e nuovi profili dell’accaduto”. Lo ha detto, in un passaggio del suo intervento il ministro della Giustizia, Marta Cartabia, presente alla cerimonia.

“Di questo – ha puntualizzato – va dato merito all’attività dell’associazione dei familiari delle vittime, all’impegno della Procura Generale di Bologna e di tutti i magistrati”. E proprio questa mattina l’associazione delle vittime, rappresentata dal presidente Paolo Bolognesi, ha ricevuto dal sindaco di Bologna, Virginio Merola, il Nettuno d’oro, il massimo riconoscimento dell’amministrazione comunale a chi  si è distinto per particolari meriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *