Bologna: violenza sessuale, arrestato 21enne

Si è presentata negli uffici della Polizia di Stato e ha raccontato di essere stata abusata sessualmente per tutta la notte.

 

La vicenda vede come involontaria protagonista una ragazza marocchina di 20 anni che, nella mattinata di ieri martedì 30 gennaio, ha chiesto aiuto alla Polizia Ferroviaria di Bologna, denunciando il dramma vissuto la notte precedente.

La giovane ha raccontato agli agenti di aver conosciuto, la sera prima, un 21enne tunisino all’interno di un bar situato nei pressi della stazione di Bologna e di aver trascorso la serata insieme. Dopo alcune ore l’uomo avrebbe invitato la ragazza a prendere insieme un taxi e a seguirlo presso la propria abitazione.

Qui, all’interno di un fatiscente stabile in stato d’abbandono nella periferia bolognese, il giovane avrebbe chiesto alla ragazza di consumare un rapporto sessuale, ricevendo come risposta un secco rifiuto.

A questo punto l’uomo, con violenze e minacce, ha costretto la giovane ragazza marocchina a subire almeno tre rapporti sessuali completi contro la sua volontà.

Dopo diverse ore di violenza l’uomo ha inoltre più volte minacciato la ragazza di farle del male qualora avesse lasciato il casolare. Solo alle prime luci dell’alba, con uno stratagemma, la ragazza è riuscita a fuggire, è salita su un autobus di linea ed è scesa alla stazione di Bologna Centrale, dove ha deciso di raccontare quanto accaduto alla Polizia Ferroviaria dello scalo felsineo che dopo alcune ore ha individuato e arrestato il ragazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *