Botte e violenza sessuale dopo la discoteca: fermato 35enne

Avrebbe picchiato e violentato una ragazza che aveva conosciuto la sera stessa in discoteca dopo essere usciti dal locale. Protagonista della vicenda, avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì scorsi all’esterno della discoteca “Baia Imperiale” a Gabicce monte, in provincia di Pesaro Urbino un uomo di 35 anni veneto in vacanza sulla costiera romagnola.

La vittima è una giovane di 18 anni, in vacanza con la famiglia a Riccione. Allertata la polizia, le indagini della Squadra mobile hanno permesso di individuare e fermare il presunto violentatore. Da quanto si è appreso, i due non si conoscevano fino a quella sera, quando hanno fatto amicizia all’interno del locale. Hanno trascorso ore insieme e poi, intorno alle 2, lui si sarebbe offerto di riaccompagnare la ragazza in hotel. Invece, una volta in auto, secondo una prima ricostruzione, l’atteggiamento dell’uomo sarebbe diventato violento, con la ragazza costretta a subire la violenza sessuale e le percosse per zittirla.

Una volta scesa dalla vettura, la 18enne ha chiamato i familiari per essere accompagnata in ospedale a Rimini: avrebbe subito alcune fratture con una prognosi di 45 giorni. Allertata la polizia, sono state avviate le indagini ed è scattato il fermo poi convalidato con trasferimento del 35enne in carcere. Ora la competenza è passata alla Procura di Pesaro perché il fatto è accaduto nel territorio di Gabicce. Il pm di turno è la dottoressa Maria Letizia Fucci, che sentirà la giovane e formulerà l’eventuale richiesta al gip di misura cautelare in carcere a carico dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.