Carnevale: in Emilia Romagna tutte le sfilate annullate

Sfilate annullate, eventi rinviati, maschere e vestiti rimessi velocemente nell’armadio. Scivola via così, nel silenzio, il martedì grasso di Carnevale, l’ultimo evento di questa festa gioiosa, resa silenziosa proprio dal Coronavirus. L’Emilia Romagna, come il resto d’Italia e del mondo ha rinunciato a coriandoli, stelle filanti, carri allegorici e balli in maschera. 

Tra gli eventi di maggior richiamo nella nostra regione c’è sicuramente il carnevale di Cento che ha dovuto arrendersi alla pandemia, cancellando tutte e quattro le domeniche programmate e sportando la festa tra fine maggio e inizio giugno quando i carri, quest’anno dedicati ai temi ambientalisti, dovrebbero tornare a sfilare per le vie del Guercino. Stessa sorte è toccata a San Giovanni in Persiceto, nel bolognese, che ha fermato ogni evento itinerante offrendo però la possibilità di scoprire 14 installazioni dedicate al carnevale che sono state posizionate all’interno del centro storico. Anche a Imola salta la gara dei Fantaveicoli, evento molto atteso in città e si sposta online con un concorso dedicato alle buone pratiche e al riciclo.

E se il rumore e i colori del carnevale sono stati spenti dal virus ci si può consolare con il gusto: ancora per poche ore si potranno assaggiare i dolci tipici di questa festa. Sfrappole, tortelli, castagnole potranno essere la giusta consolazione a quest’anno così amaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *