Caserma Levante (Pc): l’appuntato conferma le sue dichiarazioni

Conferma tutto, Giuseppe Montella, l’appuntato della caserma Levante di Piacenza arrestato insieme ad altri cinque carabinieri per gravi reati come traffico di droga, tortura ed estorsione, nell’estate del 2020.

Conferma le dichiarazioni fatte negli interrogatori precedenti, sulla condivisione delle responsabilità con i colleghi ma nega le accuse di torture e estorsioni. Montella avrebbe anche chiesto scusa al giudice per il suo comportamento precedente. L’udienza è proseguita con l’interrogatorio del maresciallo Marco Orlando, ex comandante della stazione, anche lui imputato.

Intanto la caserma, dopo il dissequestro, è stata riaperta ed è regolarmente funzionante da metà novembre, con altri carabinieri. E proprio ieri è stato eseguito il primo arresto per droga. A finire in manette, un giovane piacentino trovato con mezzo kg di marijuana e pochi grammi di cocaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.