Caso Saman Abbas: ci cerca una coppia

Un uomo e una donna, marito e moglie, avrebbero sorvegliato Saman Abbas nella casa dei genitori della ragazza a Novellara di Reggio Emilia. Lo ha riferito il fidanzato della giovane pakistana, scomparsa ormai da tre mesi e presumibilmente uccisa dalla famiglia per essersi opposta ad un matrimonio combinato, durante l’esame dell’incidente probatorio venerdì scorso in tribunale a Reggio Emilia. Secondo quanto riporta l’edizione reggiana de “il Resto del Carlino”, della coppia si sarebbero perse le tracce così come dei genitori di Saman, dello zio e di un cugino, tutti ricercati e latitanti, indagati in concorso per il presunto omicidio premeditato, sequestro di persona e occultamento di cadavere. Solo un indagato, un altro cugino, è stato arrestato e si trova attualmente in carcere a Reggio Emilia, ma si è sempre detto estraneo ai fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *