Centro Trapianti di Modena: eccellenza in Europa

493 trapianti effettuati nel 2021:un anno da record quello passato, nonostante la criticità per la sanità, soprattutto per la Chirurgia oncologica, epato-bilio-pancreatica e dei Trapianti di fegato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.

La rete trapiantologica dell’Emilia-Romagna è più forte del Covid, con 101 trapianti in più rispetto ai 392 del 2020. Sul totale, 274 sono stati eseguiti al Policlinico Sant’Orsola di Bologna mentre l’aumento più consistente è stato registrato a Modena, passata da 77 trapianti di fegato nel 2020 (di cui 2 da donatore vivente) a 109 (di cui 7 da donatore vivente nel 2021) attestando l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena come primo Centro Trapianti Fegato in Regione ER e Unico programma che esegue di routine il trapianto di fegato da vivente.

L’attività svolta nel 2021 fa del Centro Trapianti di Modena la prima realtà per numero di trapianti di fegato in Emilia-Romagna, ma non parliamo solo di un’eccellenza in ambito territoriale, perché Modena è tra le prime realtà in Italia e ai vertici in Europa, ha sottolineato l’ assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini. Nonostante le tante difficoltà legate alla pandemia, in questi ultimi due anni l’attività di donazione e trapianto in Emilia-Romagna non si è mai fermata, ma è proseguita assicurando livelli di eccellenza. Come dimostrano i numeri, la rete emiliano-romagnola, già solida e ben organizzata, ha dimostrato grandi capacità di tenuta. Da parte nostra, come Regione confermiamo l’impegno per rafforzarla ulteriormente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.