Ciclismo: a Ewan in volata la tappa Modena-Cattolica

Si è conclusa la quinta tappa del Giro d’Italia, la seconda in Emilia Romagna. Dopo l’arrivo a Sestola di ieri, oggi tappa pianeggiante di 177 chilometri da Modena a Cattolica. I primi 110 chilometri di corsa scorrono abbastanza tranquilli, con giusto un paio di rampe che sono state superate di slancio. Dal traguardo volante di Canelli (km 114) si è cominciato a fare sul serio con tre salite nella seconda parte di corsa, che hanno presentato alcuni tratti con pendenze difficili. Dopo pochi chilometri al via attacco di Filippo Tagliani (Androni) e Umberto Marengo (Bardiani) che prendono anche cinque minuti di vantaggio. Al passaggio da San lazzaro il bolognese Lorenzo Fortunato ha preceduto il gruppo di qualche centinaio di metri per salutare i parenti presenti sulla strada. A 107 KM dal traguardo i due fuggitivi vengono ripresi, quindi a 70 KM dalla fine provano a partire Davide Gabburo e Simon Pellaud, ai quali si unisce Gogeard, che prendono un minuto di vantaggio. A tre chilometri cade Landa, che purtroppo è rimasto dolorante a terra e ha terminato il suo giro. Nel frattempo sono ripresi i fuggitivi. Inizia la volata con le curve che fanno saltare tutti i treni. Parte Viviani, ripreso da Nizzolo ma sul traguardo è Kaleb Ewan a battere tutti. Per la maglia rosa non cambia nulla che dunque rimane sulle spalle di Alessandro De Marchi. Il 20 e il 21 maggio il Giro sarà di nuovo in Emilia-Romagna con la Siena-Bagno di Romagna e la Ravenna-Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *