Covid: in Emilia Romagna cambio regole su tamponi e quarantena

Da lunedì 10 gennaio le farmacie dell’Emilia-Romagna potranno eseguire i tamponi rapidi per decretare la fine dell’isolamento dei positivi e della quarantena per i contatti stretti.

Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini, spiegando che l’accordo con le farmacie verrà siglato oggi.Chi risulterà positivo in farmacia, quindi, potrà già prenotare l’appuntamento per il tampone di chiusura isolamento, che potrà essere effettuato (a patto di essere negativi da almeno tre giorni) a dieci giorni dalla positività o a sette per le persone vaccinate con terza dose (o che abbiano completato il ciclo primario o siano guarite dal Covid da meno di quattro mesi).

I tamponi eseguiti per chiusura quarantena o isolamento sono a carico del Servizio sanitario. Nell’accordo con le farmacie è prevista anche la possibilità di fare il test antigenico rapido per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado nella cui classe si sia verificato un caso Covid, su richiesta del medico di medicina generale o del pediatra. In particolare, potranno fare il primo test nel momento in cui viene rilevata la presenza di un positivo e il secondo test a cinque giorni dal primo. Il tampone sarà a carico della struttura commissariale. Dal 17 gennaio, inoltre, sarà operativa una piattaforma di Autotesting, aperta solo alle persone vaccinate con almeno due dosi: sarà possibile, in caso di un test antigenico rapido nasale positivo eseguito in autonomia a domicilio, registrare i risultati dell’autotest su un portale della Regione, avviando immediatamente il periodo di isolamento (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *