Crea piantagione di marijuana a San Lazzaro di Savena, arrestato

Trovato in possesso di 800 grammi di marijuana e di 200 di hashish, ma soprattutto ritenuto responsabile di aver allestito una vera e propria piantagione di marijuana da 550 piante e 100 chili di peso complessivo. Per questo la squadra mobile di Bologna ha eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal tribunale, su richiesta della procura, ai danni di un ventottenne residente in un campo rom di San Lazzaro di Savena nel bolognese. Le piantagione, perfettamente curata, era stata trovata dagli agenti poco lontano dall’insediamento lo scorso agosto e in quell’occasione il giovane era stato arrestato in flagranza perché trovato con 160 grammi fra hashish e marijuana. Oltre alla piantagione, i poliziotti all’interno di una serie di roulotte in disuso nei pressi del campo nomadi avevano scoperto un laboratorio per essiccare le piante. La sostanza veniva poi conservata dentro a dei barattoli di vetro sempre all’interno delle roulotte. Proprio sui barattoli sono state trovate grazie ad una serie di analisi le impronte del ventottenne. Ad inchiodarlo anche il rinvenimento nei pressi della sua roulotte dello stesso terriccio e dello stesso materiale per l’irrigazione e la coltivazione della marijuana della piantagione. Per lui è quindi scattato il provvedimento restrittivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *