Dalla porno vendetta ai guai per droga

Ha ricattato la fidanzata minacciandola di diffondere alcune immagini intime se non gli avesse fornito il pin della sua PostePay dove lui aveva versato del denaro. Una porno vendetta sfiorata, culminata invece in un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È successo sabato mattina a San Polo d’Enza (Re) dove una ragazza si è presentata dai carabinieri per denunciare il tentativo di estorsione del fidanzato, poco più che ventenne. Nel corso degli accertamenti i carabinieri hanno perquisito l’abitazione del ragazzo dove hanno trovato circa 2 etti di sostanza stupefacente tra hashish e marjuana, una bilancia di precisione, oltre 200 euro in contanti ritenuti provento della compravendita di stupefacenti e un cellulare dove i militari hanno anche rinvenuto immagini sessualmente esplicite della ragazza. Per questi motivi i carabinieri della stazione di San Polo d’Enza lo hanno arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *