Emilia-Romagna: si avvicina la zona bianca

Zona bianca sempre più vicina per l’Emilia-Romagna forse già a metà giugno. L’incidenza dei nuovi casi è scesa sotto la soglia dei 50 ogni 100mila abitanti attestandosi a 49,6. Se questi numeri rimarranno stabili per tre settimane allora potremmo sperare in un allentamento delle restrizioni. Aumentano i guariti, calano i casi attivi e i ricoveri. Su quasi 23mila tamponi, i positivi delle ultime 24 ore sono 258: 65 a Bologna, 37 a Modena e 36 a Parma. Purtroppo si registrano altri 4 decessi: 1 a Piacenza, 1 nel parmense e 2 a Modena. Nessun decesso a Reggio Emilia, Bologna, Ferrara e nella Romagna.

Cala l’indice Rt, sceso sotto lo 0,8, e migliorano i dati relativi alla pressione ospedaliera: i posti in terapia intensiva sono 109 (-2 rispetto a ieri) mentre calano di 61 i posti letto occupati nei reparti Covid non critici.

Prosegue la campagna di vaccinazione: superato il traguardo di  2,5 milioni di somministrazioni, con quasi 921mila persone che hanno completato il ciclo con le due dosi. Intanto da giovedì 3 giugno sarà possibile somministrare i vaccini a tutta la popolazione dai 16 anni in su, senza più dover rispettare il criterio delle fasce di età, ad annunciarlo il Commissario per l’Emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, mentre lunedì si aspetta l’ok dell’Aifa al vaccino per i ragazzi dai 12 ai 15 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *