Eroina, due arresti a Bologna

Avrebbero fruttato circa 50.000 euro al dettaglio i due etti di eroina trovati in un armadio nella cantina del domicilio di un cittadino pakistano di 26 anni, incensurato, alla periferia nord-est di Bologna.

La squadra mobile ha arrestato il giovane, in Italia da meno di un anno assieme ad un trentacinquenne tunisino pluripregiudicato e irregolare nel nostro Paese. Ad allertare la polizia, il personale della sicurezza del centro commerciale della zona Pilastro che nei video delle telecamere di sorveglianza aveva assistito alla cessione della droga nel parco vicino alla struttura. 

Sono partite così le indagini dei poliziotti che, coadiuvate dalle immagini delle telecamere hanno portato agli arresti.  In particolare dai video è emerso che il pakistano ha ceduto alcuni involucri al tunisino che li ha nascosti. Dopo aver bloccato i due presunti spacciatori, anche grazie all’aiuto delle unità cinofile, la squadra mobile ha proceduto alla perquisizione dell’abitazione del ventiseienne che all’inizio ha dato esito negativo finché proprio addosso al ragazzo è stata trovata la chiave dell’armadio.

Oltre alla droga sono stati trovati 800 euro, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.