Falsi operatori che chiamano per chiedere soldi: l’allarme dell’Ausl di Reggio Emilia

Persone che spacciandosi per dipendenti dell’Ausl chiamano i cittadini a casa, soprattutto gli anziani, per definire finti piani di finanziamento o proporre false raccolte di denaro a favore dell’emergenza COVID. E’ questo l’allarme lanciato dall’Azienda USL di Reggio Emilia che ha ricevuto segnalazioni di alcune persone di episodi del genere.

In una nota la direzione ricorda che nessuna richiesta telefonica di questo tipo è autorizzata e che, in generale, nessun contatto telefonico avviene da parte dell’Ausl se non dopo una richiesta da parte dello stesso interessato.

L’azienda invita a diffidare, inoltre, di ogni persona che, a suo nome, si presenti direttamente a casa con scuse come il controllo delle norme igieniche anti-Covid o l’esame di documentazione sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.