Famiglia uccisa a Sassuolo, il Comune proclama il lutto cittadino

Il Comune di Sassuolo proclamerà una giornata di lutto cittadino nel giorno dei funerali di Elisa Mulas, di sua madre Simonetta Fontana, e dei figli Ismaele e Sami, uccisi ieri dal padre ed ex compagno di Elisa, Nabil Dhari, che si è poi tolto la vita.

“Una tragedia immane, improvvisa, che ha colto di sorpresa tutti noi e ci ha colpito a fondo nei sentimenti”, ha dichiarato il sindaco Gian Francesco Menani.

Oltre a una figlia che Elisa aveva avuto da una precedente relazione, e che si è salvata perché era a scuola, è sopravvissuto alla tragedia anche il bisnonno dei due bimbi uccisi. L’uomo, ultranovantenne, padre di Simonetta Fontana, la suocera uccisa, si trovava a letto perché in condizioni di salute precarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *