Fidenza: pizzaiolo minacciato

Per farsi cucinare una pizza, quando ormai il locale stava chiudendo, ha estratto una pistola di grandi dimensioni e, tenendo l’arma in mano, si è fatto preparare la cena che poi ha consumato al tavolo e, infine, ha pagato regolarmente il conto. E’ successo a Fidenza, centro della provincia di Parma.
Protagonista un trentenne di nazionalità albanese ma residente nel comune parmense, identificato grazie alla descrizione del pizzaiolo minacciato. L’uomo, una volta fermato dai carabinieri, ha ammesso il fatto e, nascosta nell’auto, ha preso e consegnato ai militari una pistola scacciacani in metallo, perfettamente corrispondente ai modelli reali e priva del tappo rosso, previsto dalla legge. L’arma, di libera vendita, è stata sequestrata ed il giovane è stato denunciato per violenza privata. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *