Finanziamento illecito Covid: sequestrati 840.000 euro a Ravenna

La guardia di Finanza di Ravenna ha sequestrato beni tra immobili e disponibilità finanziarie per 840 mila euro a tre persone accusate di avere illecitamente ottenuto un finanziamento Covid garantito dallo Stato salvo poi appropriarsi della cassa aziendale. La misura è scattata in ragione di un sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale romagnolo su richiesta della Procura per le ipotesi di reato di indebita percezione di erogazioni pubbliche e truffa aggravata a danno dell’istituto di credito erogante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *