Finisce 1-1 tra Bologna e Torino, un pari giusto

Finisce con un pareggio giusto 1-1 tra Bologna e Torino, anche se è il Toro che ha cercato e trovato più del Bologna le occasioni da rete. Ma ne sbaglia almeno tre davanti a Skorupski, che è molto reattivo almeno in un paio di queste.

Mihajlovic mette in campo quasi un Bologna due, in attesa di risistemare la squadra per domenica prossima con la Sampdoria, una mossa che sembra un po’ azzardata, ma solo il tecnico conosce le condizioni fisiche dei suoi e quanto possono dare ad un mese dal termine del campionato. E così i vari Mbaye, Dominguez, Poli, Sansone sembrano troppo per un Torino in piena forma. Mihajlovic insiste nelle sue scelte quando dopo sette minuti Dominguez viene travolto da Singo da dietro e subisce un colpo notevole al ginocchio destro che lo costringe ad uscire. La scelta del tecnico non è stata Schouten ma bensì il giovane Baldursson. E così al 9′ è Soumaoro che va a salvare una conclusione di Verdi dopo una cavalcata di 30 metri.

Al 23′ uno due del Toro che mette Belotti davanti a Skorupski che di piede riesce a recuperare. Passa un minuto e Soriano strappa un pallone a centrocampo a Verdi, lancia Barrow che si lancia da solo e da venti metri prova il tiro. Milinkovic Savic si incarta e il pallone gli passa sotto le gambe, per la sua ottava rete in stagione.

Nella ripresa è sempre il Torino a giocare e i rossoblù cercano il raddoppio in contropiede. Otto gli angoli calciati dal Torino e dopo un’altra occasionissima sprecata da Zaza con gran parata di Skorupski, Mihajlovic cambia Poli, Baldursson e Dijks per Svanberg, Schouten e De Silvestri. L’ingresso dei titolari però è tardivo perchè al 13′ su una mischia il pallone arriva al limite dell’area dove Mandragola trova un destro impossibile nel sette dalla parte opposta. 1-1 meritato ma ottenuto nella conclusione più difficile.

L’incontro si spegne di intensità dopo un’ora e i giocatori danno segni di stanchezza. Il signor Marini di roma assegna cinque minuti di recupero, con il gioco spesso fermo. Nel finale buona occcasione per Svanberg su bella azione di Skov Olsen ma la conclusione dal limite è a lato.

Tra i rossoblù molto bene iul solito Soriano, così come Soumaoro e Skorupski.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *