Fiume Po: è ancora crisi idrica

Continua la grave crisi idrica del fiume Po. Dopo la siccità dell’estate appena passata, la portata del fiume resta inferiore alla media stagionale. Lo spiega l’Osservatorio dell’Autorità distrettuale del fiume: la quasi totalità della pianura Padana resta saldamente ancorata ad indicatori idro-meteo-climatici negativi, sotto le medie e le scarse precipitazioni cadute nella prima decade di ottobre, per lo più in maniera disomogenea sul territorio, non hanno inciso in maniera sufficiente per stravolgere o almeno invertire gli equilibri preesistenti.

Le piogge sono previste solo alla fine del mese, mentre le temperature registrate nella prima decade di ottobre risultano al di sopra anche di 2-3 gradi nei valori massimi rispetto alle medie del periodo.

    Inoltre il gap accumulato da inizio anno ha, al contempo, inciso sull’impoverimento delle falde sotterranee che hanno così assorbito quasi tutte le piogge più recenti confermando un generale scenario idrologico – sia del Grande Fiume che quello dei suoi affluenti – “assai deficitario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *