Forlimpopoli: torna la festa dedicata ad Artusi

Nove giorni con il “bello e il buono” e il solidale. Dal 24 giugno al 2 luglio Forlimpopoli, cittadina natale di Pellegrino Artusi, si trasforma nella capitale della cultura gastronomica italiana con la XXVII edizione della Festa Artusiana. Dedicata al padre della cucina italiana, la Festa propone un’ottantina di appuntamenti tra incontri, eventi culturali, riflessioni sul cibo, degustazioni guidate, show cooking, spettacoli e tanto altro.

Ad arricchire la festa più di trenta ristoranti tipici dislocati nelle vie e piazze del centro, a cui si aggiungono una ventina di stand di associazioni e città gemellate, insieme a un’altra ventina di produttori sempre del tipico nell’area mercato.

Fil rouge dei nove giorni la cultura gastronomica nell’ottica di una forte impronta solidale con il mondo agroalimentare, all’indomani dell’alluvione che ha duramente colpito la Romagna, perché come ha detto Carlo Petrini (Premio Artusi 2016), “la solidarietà passa anche per il cibo”.

In Piazza Garibaldi e in via Saffi, infatti, tra gli stand e le cucine delle associazioni (culturali e di categoria) e delle città (romagnole e gemellate), vi saranno anche le cucine di alcune associazioni particolarmente impegnate nella fase emergenziale (come la Protezione Civile e la sezione dell’Associazione Alpini di Forlimpopoli) e una cucina messa a disposizione dall’Amministrazione comunale ai ristoranti che sono momentaneamente chiusi a causa dell’alluvione ma che desiderano dare il segno della loro presenza e della volontà di ripartire al più presto.

www.festartusiana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *