Frode di un milione di euro all’ospedale di Parma

Più di 128.000 camici classificati come dispositivi medici di classe I sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Modena e dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Bologna, perché risultati contraffatti. Quasi 1 milione di euro il valore della merce venduta all’Azienda ospedaliera di Parma da una società di Mirandola attiva nel settore della distribuzione di materiali sanitari/medicali. Le indagini patrimoniali e finanziare nei confronti della società e della sua legale rappresentante, che è stata indagata per le ipotesi di reato di truffa e frode nelle pubbliche forniture, hanno consentito di individuare e sottoporre a vincolo cautelare diponibilità finanziarie per circa 600.000 euro, nonché ulteriori rapporti bancari e depositi titoli per oltre 300.000 euro,una unità immobiliare e un veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *