Gdf: sequestro di beni per 700mila euro

Immobili, quote societarie e rapporti bancari per un valore complessivo di 700mila euro sono stati confiscati a tre società ubicate tra le province di Rimini, Pesaro-Urbino e Napoli. I beni confiscati, già sottoposti a sequestro ad aprile dello scorso anno, erano nella disponibilità di un uomo di 61 anno originario della provincia di Napoli, considerato una figura di spicco nel panorama criminale della riviera romagnola e gravato da numerosi precedenti penali: bancarotta fraudolenta, estorsione, usura e riciclaggio.

Il provvedimento, finalizzato al recupero di beni illecitamente detenuti, rappresenta l’epilogo di articolate indagini economico-patrimoniali condotte dalle Fiamme Gialle dei Nuclei di Polizia economico finanziaria di Bologna e Rimini. Le investigazioni patrimoniali hanno così permesso di accertare una marcata “sproporzione” tra i redditi dichiarati dal soggetto e dal proprio nucleo familiare e il patrimonio mobiliare e immobiliare nella sua effettiva disponibilità. L’eccedenza è stata quindi sottoposta a confisca in quanto ritenuta il frutto di molteplici attività illecite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *