Il Bologna piange Romano Fogli

Nella mattina di oggi è scomparso a 83 Romano Fogli, uno degli ultimi artefici dello scudetto del Bologna. per anni ha combattuto contro una malattia che si era aggravata negli ultimi tempi. Il suo ultimo pensiero è stato proprio quello di avvertire il Bologna delle sue condizioni.

La società rossoblù, che è scesa in campo nell’anticipo della quinta giornata di campionato con il genoa con il lutto al braccio e ha ottenuto dalla lega di osservare un minuto di raccoglimento per ricordarne la memoria, ha pubblicato un sentito ricordo.

All’età di 83 anni è scomparso questa mattina Romano Fogli. Il Bologna piange uno dei suoi simboli più amati: 344 presenze con la nostra maglia – dodicesimo fra tutti -, rossoblù per più di dieci anni dal 1957 al 1968 e poi anche da allenatore, prima fonte arretrata del gioco e al contempo uomo di marcatura e appoggio alla regia di Bulgarelli. Romano, che ben presto esordì anche in Nazionale, con il Bologna ha vinto la Mitropa 1961 e lo scudetto del 1964, segnando il memorabile gol del vantaggio nello spareggio con l’Inter e armonizzando col suo tocco di palla da artista la poesia dell’undici tricolore che ogni appassionato rossoblù – e non solo – recita con affetto e ammirazione. Continuò poi a vincere titoli, nella seconda parte di carriera, anche con il Milan.

Tutto il Bologna Fc 1909 ricorda con grande commozione l’amico Romano e partecipa al dolore della famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *