Il Bologna presenta Lucumi: Medel un esempio

Mentre la squadra continua a preparare la sfida di sabato sera a San Siro con i campioni d’Italia del Milan, nella quale non ci sarà lo squalificato Orsolini ma Mihajlovic potrà contare su Soumaoro e sui due nuovi arrivi Lucumi in difesa e Ferguson a centrocampo, nel pomeriggio ha parlato proprio il colombiano Jhon Lucumi: “Sono qui anche grazie a Sartori, che mi ha convinto facendomi sentire desiderato – le sue prime parole – Il progetto Bologna mi piace, ci sono giocatori forti con cui mi alleno con piacere e credo sia una crescita per me dal punto di vista professionale. Il Bologna è sempre stata la mia prima opzione. Medel? In Sudamerica lo conoscono tutti, ha fatto la storia della sua nazionale, ha esperienza e personalità e credo mi aiuterà tanto”.
ono qui anche grazie a Sartori, che mi ha convinto facendomi sentire desiderato – le sue prime parole – Il progetto Bologna mi piace, ci sono giocatori forti con cui mi alleno con piacere e credo sia una crescita per me dal punto di vista professionale. Il Bologna è sempre stata la mia prima opzione. Medel? In Sudamerica lo conoscono tutti, ha fatto la storia della sua nazionale, ha esperienza e personalità e credo mi aiuterà tanto”.
“La cosa importante è giocare a sinistra dove posso usare il mio piede forte, posso giocare a tre o a quattro. Mihajlovic? Si ci ho parlato, sto cercando di adattarmi al meglio alla squadra dal punto di vista tattico. Contro il Verona ho visto una buona partita, una gara equilibrata e un Bologna che ha provato a giocare il pallone cercando di segnare”.
Ha risolto i problemi di visto e sabato sera sarà disponibile’ “Sì sono a disposizione, ho conosciuto la squadra e sono contento. Bologna è uno dei club più titolati della Serie A ed è bello essere qui. La città? Non l’ho ancora vista perbene, so che è molto bella ed è piena di storia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.