Il Bologna ribalta la partita e vince 3-2 a Crotone

Due tempi opposti, ma 45 minuti bastano al Bologna per vincere a Crotone e conquistare 34 punti, che dovrebbero essere sufficienti per aver raggiunto la salvezza a dieci giornate dalla fine.

I rossoblù si possono godere così la sosta di campionato per le nazionali con ben dieci giocatori impegnati.

Iniziano bene gli uomini di Mihajlovic ma sbagliano troppo e ne approfitta Messias calciando da 25 metri una punizione in mezzo all’area. Nessuno la tocca e quando Skorupski capisce che è diretta in porta oramai è tardi. Al 23′, dunque, Crotone in vantaggio. Il Bologna ci riprova ma incredibilmente al 39′ l’arbitro è richiamato dal VAR a guardare un episodio in area nel quale tutti si strattonano ma viene fischiato rigore. Alò 40′ 2-0 per i padroni di casa con il gol di Simy.

Nella ripresa salgono Schouten e Skov Olsen ed è un’altra partita. Il Bologna mette il Crotone nella propria area. Al 62′ Soumaoro, sfrutta un tocco sotto porta e accorcia le distanze. Ma è al 70′ che i rossoblù si scatenano con un gol dal limite di Schouten spettacolare. un tiro a giro che Cordaz può solo guardare. Il Bologna ci crede e Mihajlovic lo fa capire inserendo tutti i suoi attaccanti, compresi Vignato e Sansone. All’84’ contropiede con tiro di Palacio parato da Cordaz. Skov Olsen si avventa sul pallone anticipando l’avversario e sigla il 3-2. Sulle ali dell’entusiasmo prima Sansone, poi Skov Olsen e quindi Soriano mancano facili occasioni per chiudere l’incontro, ma anche il Crotone va vicino al pareggio, con la rete di Messias al 92′ annullata per fuori gioco.

Per il Bologna due settimane per godersi due vittorie di fila prima dell’appuntamento del sabato di Pasqua alle 20.45 con la capolista Inter e la trasferta con la Roma dell’11 aprile. La prima partita dovrà giocarla senza Palacio, che diffidato, è stato ammonito e sarà squalificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.