Il caldo colpirà ancora la regione la prossima settimana

Tutta colpa dell’anticiclone africano che  già in queste ore sta spingendo sui nostri territori un caldo sempre più intenso, a tal punto che è stata emanata l’allerta meteo regionale.  Si tratta della sesta ondata d’afa dall’inizio dell’estate, con picchi fino a 38 gradi nella nostra regione. Quanto durerà? Secondo gli esperti dovrebbe permanere per un periodo che “nella migliore delle ipotesi potrebbe estendersi fino a metà della prossima settimana, nella peggiore fino alla fine di luglio”. Nel fine settimana il caldo si estenderà anche nelle regioni del Centro-Sud.

Caldo in escalation quindi, in un weekend che si preannuncia torrido: disagio in diversi capoluoghi di provincia dell’Emilia Romagna venerdì e sabato, in particolare nelle ‘jungle’ di cemento delle aree urbane: l’afa ‘risparmierà’ solamente Forlì-Cesena e Rimini, dove il disagio, da parte degli esperti di Arpae viene definito “debole”.  Domenica da ‘allarme rosso invece’ da Piacenza a Ravenna, passando per tutte le città tagliate in due dalla via Emilia, per una situazione indicata da Arpae come “forte disagio”.

Tanti i comuni che corrono ai ripari per contrastare la complessa situazione climatica, in particolare, l’amministrazione felsinea, consiglia di: Bere molto e spesso anche quando non si ha sete, evitando bibite gassate o contenenti zuccheri e in generale le bevande ghiacciate o fredde. Evitare alcol e caffeina. Mangiare abbondante frutta e verdura fresche e consumare pasti leggeri. Fare bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea. Utilizzare climatizzatori regolando la temperatura dell’ambiente con una differenza di non più di 6/7 gradi rispetto alla temperatura esterna.
Usare ventilatori per far circolare l’aria, ma non rivolti direttamente sul corpo. Schermare i vetri delle finestre con strutture come tapparelle, persiane, veneziane o almeno tende, in modo da limitare il riscaldamento eccessivo dell’ambiente. Non uscire nelle ore più calde della giornata, tra le 12 e le 18, se non è strettamente necessario. Indossare abiti leggeri, di colore chiaro e comodi, in fibre naturali.
Per coloro che per motivi di lavoro sono esposti al sole, cautelarsi con idonei mezzi di protezione.

Il Comune ricorda anche che è stato istituito un apposito numero verde Azienda Usl (800562110), call center attivo da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 17; sabato e prefestivi dalle 8.30 alle 13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.