Imola:certificati falsi per non andare in caserma

Era sottoposto all’obbligo di firma ma per evitare di presentarsi in caserma trasmetteva dei certificati medici. I carabinieri di Imola (Bo) però, hanno scoperto che erano falsi. I militari infatti, conoscendo l’indole criminale del soggetto, un 45enne italiano con precedenti di polizia in materia di sostanze stupefacenti, non si sono fidati e hanno deciso di fare una verifica telefonando al medico emiliano.

Al momento della telefonata, però, invece della dottoressa ha risposto il marito e quando i carabinieri gli hanno chiesto di parlare con la moglie, lui ha risposto con stupore dicendo: “Mia moglie è morta da undici anni”. Preso atto che la donna era effettivamente deceduta nel 2010 e che il 45enne stava falsificando i certificati medici, i carabinieri lo hanno arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *