In Romagna arriva l’invasione delle cavallette

Non solo la siccità. A mettere a dura prova le colture di grano, foraggi e ortaggi sono arrivate anche le cavallette. Anche nelle campagne della Romagna, più esattamente in provincia di Forlì-Cesena, c’è da alcuni giorni una vera e propria invasione di questi insetti. Colpite specialmente le vallate dei fiumi Bidente e Savio, dove le aziende agricole denunciano danni alle colture. Le cavallette, particolarmente voraci, stanno depredando dalle coltivazioni ai piccoli orti privati.

Secondo gli esperti, il loro proliferare è dovuto alle eccezionali condizioni per la loro riproduzione: temperature torride e gran secco, con il terreno che si crepa, luogo perfetto per la deposizione delle uova. Sarebbe necessaria la costante aratura dei terreni per scongiurare la loro proliferazione, ma questo non è possibile per la presenza delle colture ancora da raccogliere. Il picco dell’invasione dovrebbe ormai essere vicino e, sempre secondo gli esperti, ci vorrà poco meno di un mese perché il fenomeno si esaurisca naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *