Insegnante uccisa: cugino rinviato a giudizio

Fabio Ferrari, accusato dell’omicidio della cugina Natalia Chinni, è stato rinviato a giudizio. La donna fu uccisa il 29 ottobre 2021 mentre stava riparando la recinzione della sua proprietà a Santa Maria Villiana di Gaggio Montano, sull’Appennino bolognese.

I rapporti tra i due cugini erano rovinati da parecchio tempo. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la donna 72 anni, insegnante in pensione, è stata uccisa da sette pallettoni sparati a bruciapelo, esplosi da un fucile illecitamente detenuto. Il processo comincerà il 25 gennaio del 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *