Israele: CGIL-CISL-UIL annunciano lo sciopero dei portuali se arriveranno armi

“I lavoratori del porto di Ravenna si rifiuteranno di caricare armi, esplosivi o altro materiale bellico che possano alimentare il conflitto tra Israele e Hamas”. Lo annunciano Cgil, Cisl e Uil.

I sindacati confederali spiegano di essere venuti a conoscenza che nei prossimi giorni una nave arriverà al porto di Ravenna per imbarcare alcuni container contenenti materiali bellici. Il carico dovrebbe essere destinato ad un porto israeliano.

Se la nave si presentasse le organizzazioni sindacali ribadiscono che proclameranno uno sciopero impedendo l’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *