Martina Caironi vince l’argento nel lungo alle Paralimpiadi, sabato i 100 metri

Arriva da Martina Caironi la prima medaglia bolognese alle Paralimpiadi di Tokyo. Un argento che deve essere ancora digerito dalla ragazza che è nata ad Alzano Lombardo, ma da diversi anni oramai vive a Bologna. Seconda come a Rio. Questa volta 5.14, dietro all’australiana Vanessa Low che con 5.28 ha stabilito in record del mondo della categoria T63 e davanti alla svizzera Elena Kratter, con 5.01. Ma i suoi salti, tra nulli e stacchi lontani dalla pedana di battuta sono arrivati lontanissimo, ma la pioggia le ha impedito di trovare la giusta rincorsa.

Sabato la specialità che in Brasile le ha regalato l’oro. Alle 14.26 la finale dove avrà come avversarie più temibile le altre due azzurre Ambra Sabatini, che le ha strappato recentemente il record del mondo di due centesimi portandolo a 14.59 e Monica Contraffatto. 

La rabbia per una gara nella quale aveva la possibilità di vincere l’oro potrebbe essere l’arma in più per potersi confermare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *